WMS

Un warehouse management system (WMS) è un'applicazione software che supporta le attività svolte quotidianamente in un magazzino, e permette di gestire in modo centralizzato compiti quali il controllo delle scorte e la loro posizione. Può cooperare con i sistemi per la gestione dei trasporti (TMS), con l'automazione e con dispositivi quali terminali a radiofrequenza o droni.

E-COMMERCE

Indica l’acquisto e la vendita di prodotti o servizi attraverso canali elettronici quali Internet. Può essere B2B (Business to Business) e riguardare gli affari tra aziende; B2C (Business to Consumer) nel caso di vendita al pubblico senza interazione “interazione umana”; C2B (Consumer to Business) nel caso in qui i consumatori propongono un progetto (e un budget) che le aziende acquistano; C2C (Consumer to Consumer) nel caso in cui gli utenti acquistano o vendono i loro prodotti.

DRONE

Un aeromobile a pilotaggio remoto, comunemente chiamato drone, è un velivolo senza pilota che vola controllato da un computer di bordo, oppure sotto il controllo di un pilota che si trova su un altro velivolo, a terra o su un veicolo. I primi rudimentali droni sono in uso già durante la prima guerra mondiale, mentre per molti osservatori il primo vero drone moderno ha volato nel 1973 in Israele.

Celio* rinnova la fiducia a Hardis Group per il suo nuovo magazzino all’Ile-de-France

Lo specialista del prêt-à-porter maschile ha raggruppato l’insieme dei flussi logistici per il nord della Francia all’interno di un nuovo magazzino meccanizzato di 32.000 mq. La tripla sfida della costruzione, meccanizzazione e informatizzazione è stata vinta in soli 9 mesi.

Celio* si è affidata a Reflex WMS per l’informatizzazione dei processi logistici del suo nuovo magazzino di Amblainville, all’Ile-de-France. Bilancio: la produttività è cresciuta del 50% e la qualità di servizio ai negozi è migliorata in modo significativo.

Celio*: una marca familiare e internazionale

Fondata nel 1985 da Marc e Laurent Grosman, Celio* è diventata in più di 25 anni una marca del prêt-à-porter maschile conosciuto a livello internazionale, con circa 1.200 negozi sparsi in più di 60 paesi, due marchi (Celio* e Celio* club), 35 milioni di capi venduti ogni anno e circa 5.000 dipendenti.

Per gestire l’insieme di flussi logistici, Celio* utilizza dal 2012 un magazzino a Salon de Provence per servire il sud della Francia, e tre magazzini all’Ile-de-France (Villetaneuse, Chambly e Croissy-Beaubourg) per il resto del territorio. Con una crescita del 10-15% annuo, i magazzini della regione parigina sono presto diventati saturi e hanno reso necessario l’uso di magazzini temporanei nei periodi di alta stagione (ricezione delle nuove collezioni, Natale, saldi…).

Un nuovo magazzino totalmente meccanizzato

Nel 2011 Celio* decide di raggruppare le sue tre piattaforme logistiche dell’Ile-de-France in un solo nuovo magazzino di 32.000 mq, aumentabili a 42.000, situato ad Amblainville (Oise).

La meccanizzazione della nuova piattaforma logistica è realizzata da Knapp insieme a Durkopp e a CMC. Nell’impianto i capi su grucce sono gestiti a partire da un mezzanino che, grazie a un nastro trasportatore, ne garantisce il passaggio in entrata e in uscita. I capi piegati, che rappresentano più dell’80% dei flussi, fanno invece parte di una raccolta quotidiana massificata in pacchi completi. Il reintegro per la ricostituzione degli ordini negozi è stato realizzato con un sistema automatico di stoccaggio comprendente 17.000 cassette su 23 livelli.

Per la gestione dei suoi magazzini Celio* utilizzava Reflex WMS di Hardis dal 2009. “Eravamo molto soddisfatti del nostro strumento e non avevamo alcuna ragione di cambiare”, ricorda Wilfrid Leriche, direttore logistico della catena. “Abbiamo dunque chiesto ai team di Hardis di accompagnarci anche nella messa in opera dei nostri nuovi processi logistici”.

Un progetto realizzato in soli 9 mesi

Nell’agosto 2011 inizia la costruzione del nuovo magazzino. Le cinque unità vengono consegnate in anticipo per accelerarne la meccanizzazione. Durante tutta la durata del progetto i team di Hardis, Knapp e Celio* hanno lavorato insieme: “Tutto è stato gestito in sinergia fino alla consegna del magazzino a maggio del 2012: la costruzione del magazzino, la sua meccanizzazione e informatizzazione”, indica Wilfrid Leriche. Per Hardis, il nucleo del lavoro è consistito nell’interfacciare Reflex WMS al WCS (Warehouse Control System), secondo i processi target definiti in anticipo: “Una fase pilota di un mese ci sembrava indispensabile per la buona riuscita del progetto. Ci ha permesso di testare tutti gli scenari possibili, ma soprattutto di formare i nostri team e aiutarli ad affrontare il cambiamento”, prosegue.

Celio* ottiene i risultati attesi: i flussi vengono semplificati con un solo magazzino al posto di tre, specialmente per la logistica a monte. La produttività è cresciuta del 50% in seguito alla meccanizzazione, e il tasso di affidabilità degli allestimenti è oggi vicino al 99,8%. Successivamente alla messa in opera dei nuovi processi il costo di trattamento per ciascun capo si è stabilizzato verso il basso ed è tornato ad essere competitivo. Infine, con la possibilità di aggiungere due nuove unità da 6.000 mq ciascuna, il nuovo sito permetterà a Celio* di assorbire la crescita della sua attività a lungo termine.

Dalla logistica a un progetto globale d’impresa

Il progetto aveva anche altri obiettivi. “Le condizioni di lavoro dei nostri dipendenti sono un elemento essenziale per la determinazione delle nostre scelte. Volevamo offrire loro un ambiente di lavoro moderno, appropriato e piacevole mantenendo il gruppo di collaboratori dei tre magazzini vecchi”, precisa Wilfrid Leriche.

Tutti i posti di lavoro sono stati concepiti su misura per Celio*, e la loro ergonomia è stata spinta al massimo per garantire la soddisfazione dei dipendenti. Oltre a un sito moderno, bello e luminoso, e ai colori Celio*, l’azienda ha messo a disposizione strutture destinate a favorire il benessere dei lavoratori e la coesione di gruppo, quali ping pong, calcetto, TV…

Allo stesso modo sono state messe in atto misure per favorire la mobilità, affinché il cambiamento del luogo di lavoro non rappresentasse un freno per i collaboratori: navette fra il nuovo magazzino e i siti vecchi, rimborso costi patente, carte benzina…

“Semplicità, rispetto, ascolto, proattività e servizio impeccabile fanno parte dei valori che compongono il DNA di Celio*. Ci hanno accompagnato lungo tutta la durata di questo progetto, e noi li abbiamo condivisi con i team di Hardis e Knapp, facendo di questo progetto un vero successo”, conclude Wilfrid Leriche.